CONTATTACI

    Big data e intelligenza artificiale: come essere sempre un passo avanti nel tuo business.

    FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

    Valorizzare i dati all’interno della tua azienda. Secondo gli analisti del settore si sta rivelando un vantaggio competitivo essenziale per diventare imprese “intelligenti” nella data economy. Se si guarda al mercato dell’intelligenza artificiale in Italia, balza subito all’occhio la forte crescita del settore: secondo le stime di Assintel Report – l’osservatorio permanente sul mercato digitale realizzato dall’associazione nazionale delle imprese ICT di Confcommercio e curato da IDC – dagli 860 milioni di euro del 2021 si arriverà a 1,1 miliardi nel 2022 fino a raggiungere 1,4 miliardi di euro nel 2023. Un ritmo del +40% nel triennio 2021-23. 

    Entro il 2023, il report prevede che – a livello mondiale – un’impresa su quattro userà gli analytics in real-time per guidare le decisioni sia a livello strategico che operativo, affidandosi ad applicazioni e processi “potenziati” con il machine learning e l’intelligenza artificiale, per poter aumentare il proprio livello di agilità e di resilienza.

    Assintel Report stima un valore complessivo, per il segmento di mercato dei Big Data Analytics in Italia (hardware, software e servizi), di circa 2,5 miliardi di euro nel 2021, che potrebbe superare i 3 miliardi di euro nel 2023.

    Fonte Assintel Report 2022

    Big Data e intelligenza artificiale per una azienda basata sulla strategia dei dati

    La tua azienda è una Pmi? Stai già sfruttando le potenzialità offerte delle piattaforme di AI e big data? Dalla ricerca sull’intelligenza artificiale dell’Osservatorio Artificial Intelligence del Politecnico di Milano emerge una realtà non uniforme circa l’adozione di soluzioni di AI nelle imprese italiane: nel 2021 è aumentato il numero di grandi aziende che hanno avviato almeno una progettualità di AI (+59%), mentre solo il 6% delle piccole e medie imprese ha fatto altrettanto. 

    Se la tua è una Pmi, è il momento di investire nelle piattaforme di AI e big data per ottenere un vantaggio competitivo sul mercato.

    Per fare questo occorre definire quella che si chiama “Data Strategy”, ossia un piano di azione a lungo termine volto alla valorizzazione interna dei dati della tua azienda. La “strategia dei dati” riguarda le scelte in merito alle risorse necessarie per la gestione (governance) del patrimonio informativo dell’azienda e la sua valorizzazione tramite tecniche evolute, quali ad esempio l’apprendimento automatico (machine learning).

    Quali sono gli strumenti per mettere a terra una strategia dei dati? Gli esperti del settore definiscono Intelligent Data Processing le soluzioni che utilizzano gli algoritmi di AI su dati strutturati e non strutturati, per finalità collegate all’estrazione dell’informazione presente nel dato e per avviare azioni conseguenti.

    Come sfruttare big data e intelligenza artificiale per una proficua strategia aziendale

    Cosa è possibile ottenere dall’uso congiunto e sapiente di big data e intelligenza artificiale? Al primo posto ci sono le previsioni sulle prestazioni future, una vera bussola per orientarsi nell’arduo percorso di consolidamento e di crescita della tua azienda. Le piattaforme di AI e big data ti danno una visione della performance aziendale analizzando i comportamenti passati, contenuti nei dati, e prevedendo l’esecuzione futura. Combinando i dati aziendali con le variabili esterne di contesto puoi ottenere una stima delle prestazioni future in termini di ritorno sull’investimento netto e sulle vendite, e sul flusso di cassa. Per attuare una proficua strategia aziendale basata sui dati e un’efficace gestione dei costi è essenziale l’elevato grado di precisione predittiva, frutto di algoritmi matematici e del monitoraggio dei mercati e delle notizie macroeconomiche. In questo modo è possibile realizzare delle simulazioni basate su domande specifiche.  L’insieme di questi elementi ti consentono di agire in anticipo rispetto agli eventi, definendo la rotta della tua azienda in modo da raggiungere i traguardi prefissati e assicurarsi un vantaggio competitivo.