Definisci gli obiettivi aziendali tramite la previsione di trend presenti e futuri.

Tag: materie prime, obiettivi di mercato, vantaggio competitivo

Ogni marketer ha bisogno dei giusti partner per poter lavorare ad alte performance. L’ottimizzazione dei processi di vendita si può riassumere in tre passaggi fondamentali. Il percorso prevede, in primis, la raccolta e l’organizzazione dei dati in un unico dataset organizzato. L’approvvigionamento delle materie prime, ad esempio, richiede una serie di informazioni circa il costo iniziale, la quantità disponibile, il tempo di trasporto e così via.

Com’è possibile tutto questo?

Integrando strumenti di visualizzazione delle performance in grado di dare una quotidiana visione delle informazioni raccolte. 

Lo step successivo consiste nel definire quali sono gli obiettivi importanti e quali no. Riprendiamo l’esempio precedente: una volta che l’azienda in questione ha un prospetto analitico delle materie prime in termini di costi, fornitura e tempistiche, può fissare nuovi obiettivi di mercato sulla base di una strategia che prevede l’andamento futuro del valore delle materie prime.

Solo nella fase finale l’intelligenza artificiale può generare valore aggiunto. La potenza di esecuzione del software permette infatti di setacciare tra le miliardi di righe di dati presenti nel database KPIs specifici, anomalie e addirittura fornire suggerimenti sulle decisioni da prendere. 

Ma in cosa si traducono nello specifico questi vantaggi competitivi? Scopriamolo insieme.

Fermo restando che i dati raccolti devono essere di qualità, i benefici ricadono nella segmentazione specifica dei clienti, la personalizzazione dei contenuti e addirittura la semplificazione dei processi di media buying. Grazie all’apprendimento automatico, l’AI è in grado di valutare l’andamento di specifici trend di mercato e, quindi, prevedere rischi che potrebbero sfuggire al controllo di molte imprese. Questo tipo di gestione riduce al minimo i rischi e fornisce anche la sicurezza della pianificazione con un significativo vantaggio competitivo dato che consente di impegnare le risorse di approvvigionamento aziendale in attività strategiche a lungo termine, a differenza di molti concorrenti costretti ad affrontare complicate condizioni di fornitura.